Carbon footprint: cambia la tua impronta

Immagina di conoscere con esattezza matematica quanto il tuo stile di vita possa incidere sull’eco sistema ambientale. Questo, in poche parole, è la carbon foot print, letteralmente l’impronta di carbonio che ognuno di noi lascia sulla Terra. Ogni individuo, organizzazione, azienda, prodotto o servizio ha un’incidenza più o meno gravosa sul Pianeta, che viene calcolata in tonnellate di CO² equivalente (l’anidride carbonica viene presa come riferimento tra tutti i gas serra).

A cosa serve la Carbonfoot print?

La carbon foot print serve per calcolare l’impatto ambientale su piccola e larga scala. Non sono solo le aziende i principali inquinatori del Pianeta: ognuno di noi lascia una traccia ambientale: spostamenti in auto, aereo, treno, acquisti, consumi per la casa. Tutto lascia un’impronta sulla Terra. Il carbon foot print è uno strumento utile per aumentare la consapevolezza, misurare le emissioni e ridurre i consumi. Capire quanto si incide sull’ecosistema terrestre è il primo passo per diminuire gli sprechi e contribuire alla drammatica rotta che sta prendendo il cambiamento climatico.

Un’azienda, come si può intuire, ha un impatto enorme. Che si tratti di un ristorante con pochi coperti o di un servizio catering per grandi eventi, sappiamo che il settore della ristorazione necessita di un cambiamento radicale. E non solo perché la nuova normativa europea tra non molto ci obbligherà a eliminare il monouso di plastica, ma perché ridurre il carboon foot print è diventata una necessità: in soli 130 anni le concentrazioni di CO2 sono aumentate del 45%. E non sono mai state alte come a oggi.

Calcolo del carbon foot print

Immagina ora di poter compensare concretamente ai danni arrecati – tuo malgrado – al Pianeta. Una sorta di pegno da pagare per i rifiuti che produci e i tuoi consumi, di ogni genere. Il calcolo esatto del carbon foot print viene fornito da un software gratuito, che è in grado di misurare in tempo reale e con esattezza matematica quanto incidiamo sull’ambiente. È suddiviso in categorie: su base individuale, per piccole e grandi aziende e per prodotti. Una volta calcolato, suggerisce l’equivalente (in valuta locale) da versare a favore di programmi (tutti VCS – Verified Carbon Standard) che includono la riduzione del carbonio e la generazione di energia pulita e rinnovabile. In molti casi si tratta di progetti attuati in paesi in via di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *