Il food packaging personalizzato: uno strumento strategico per le aziende

25/05/2022 0 Di Cartaria Italiana
Il food packaging personalizzato: uno strumento strategico per le aziende

Oggi il food packaging personalizzato gioca un ruolo fondamentale in quelli che sono i processi strategici di promozione nel mondo della ristorazione. I migliori piani di comunicazione, infatti considerano insieme al prodotto in lancio il packaging che lo conterrà.

Un packaging personalizzato, e quindi funzionale all’azienda e al prodotto, è capace di attirare l’attenzione del consumatore in maniera efficace e di comunicare gran parte dei valori del brand. Nel lancio di nuovi prodotti, infatti, il packaging ha un ruolo chiave nell’amplificare le possibilità di successo.

Il nuovo packaging deve presentarsi in maniera esteticamente valida, coerente, ed efficace e dev’essere progettato con cura, almeno quanto il prodotto stesso.

Le proprietà del packaging personalizzato

Il fine principale del packaging personalizzato è quello di rendere il prodotto che conterrà unico e di impatto. Il logo, i colori, l’uso dei materiali, il design, devono contribuire a costruire l’identità del prodotto, che deve inserirsi e armonizzarsi con quella dell’azienda nel suo complesso. 

Il food packaging personalizzato è una grande opportunità per rafforzare il lavoro di promozione di un nuovo prodotto e di agevolarlo. 

Nessun imballaggio deve essere a sé, ma deve inserirsi nel contesto dell’identità aziendale. Occorre adattare ciascun packaging al prodotto specifico che conterrà – in termini di caratteristiche tecniche, dimensioni e struttura – tenendo presente che dovrà armonizzarsi con una comunicazione coordinata, con tutti i packaging presenti nella gamma. Si tratta di un equilibrio che si può ottenere per mezzo di un attento studio grafico, dei materiali e della filosofia aziendale. 

Pensare ad un packaging a 360° 

Per stupire il consumatore è possibile progettare un packaging che coinvolga tutti i 5 sensi. In che modo? Ad esempio, scegliendo materiali con effetti tattili particolari come goffratura o scritte in rilievo. È possibile, inoltre, sfruttare la confezione come un “foglio bianco” per raccontare la storia dell’azienda – come il progetto pensato da Cartaria Italiana per Spontini – oppure trasformarla in uno storytelling divertente e informativo come il packaging pizza per Jamming Beach Peperoncinorosso. La comunicazione on-pack permette di valorizzare ancora di più l’esperienza dell’utente grazie al packaging.

Rendere interattivo il packaging con il QR Code 

Ormai quasi tutti i consumatori hanno uno smartphone e navigano su internet: perché non rendere il proprio packaging interattivo e tecnologico stampando sulla confezione un QR Code?

Quest’ultimo può rimandare ad un sito web oppure ad un profilo social o alla posizione di un punto vendita: in questo modo l’utente avrà un’esperienza phygital ovvero il packaging diventa un ponte tra il mondo digitale e quello fisico, coinvolgendo attivamente l’utente e, al tempo stesso, dando visibilità all’azienda.

Oltre alla funzione primaria di contenimento e protezione, il packaging è un potente strumento di comunicazione che può veicolare sia la mission e la vision dell’azienda che i valori del prodotto.

Per questo ogni packaging realizzato da Cartaria Italiana è progettato su misura per comunicare in maniera rapida ed efficace i valori del brand attraverso colori, forme e tipografia. È fondamentale, infatti, che il food packaging si inserisca alla perfezione all’interno dell’immagine coordinata di un’azienda.

Non solo un contenitore: il marketing associato al packaging

Il packaging assume un ruolo chiave all’interno dei processi di pianificazione delle attività di marketing, comunicazione, promozione e vendita. Vediamo assieme come il marketing può lavorare sul packaging.

Associare le attività di marketing al packaging consente di:

  • aumentare la brand awareness;
  • evidenziare le caratteristiche specifiche del singolo prodotto;
  • sottolineare la vision aziendale o supportare una sua evoluzione;
  • allargare la platea dei clienti, coinvolgendo magari una specifica nicchia di consumatori;
  • fidelizzare i propri clienti;
  • stimolare all’acquisto.

Solo così facendo, il packaging personalizzato diviene uno strumento di comunicazione molto efficace, in grado di mettere in contatto il cliente e l’azienda. In questo senso, la confezione svolge un ruolo molto simile a quello svolto dal sito web, dagli allestimenti, dai social network e dalle campagne pubblicitarie. 

La confezione, dunque, non deve essere mai fine a se stessa, ma inserirsi nel contesto aziendale generale e comunicare, sottolineandola, la filosofia e l’identità del brand.